Alopecia androgenetica

alopecia-androgeneticaÈ una forma di alopecia di tipo non cicatriziale che è geneticamente determinata, più frequente negli uomini che interessa la parte anteriore e centrale del cuoio capelluto risparmiando quasi sempre le regioni parieto-occipitali; dal punto di vista patogenetico interviene la secrezione ormonale di testosterone.

È una forma di alopecia che interessa prevalentemente il sesso maschile dopo la pubertà. Come molti sanno la crescita dei capelli è determinata dagli ormoni androgeni. Nell’uomo la risposta del follicolo pilifero a questo ormone è dipendente dalla quantità di ormoni presenti, dalla loro concentrazione e dalla sensibilità dei recettori. La caduta progressiva dei capelli in questa variante di alopecia è quindi condizionata dal controllo degli ormoni androgeni.

L’alopecia androgenetica si manifesta con un arretramento della linea d’inizio dei capelli a livello della fronte e delle tempie e con un diradamento dei capelli al vertice.

L’esito più grave è la calvizia ippocratica, ovvero la presenza di una sola striscia di capelli localizzata a livello temporale ed occipitale, mentre il vertice della testa risulta totalmente priva di capelli, risulta cioè glabra.

Telogen effluvium

È una forma alopecizzante transitoria che si manifesta con perdita di capelli ed è la conseguenza di situazioni molto stressanti, di parti, di dimagrimenti rapidi, di febbre elevate, di emorragie importanti e di una scarsa nutrizione.

Si manifesta con una perdita diffusa di capelli.

L’andamento è vario, esso infatti dipende da ciò che l’ha causata, infatti tende a risolversi spontaneamente ovvero nell’arco di qualche mese nei casi in cui la causa scatenante è stato un evento stressante; se invece è dovuta a patologie di vario tipo il telogen effluvium tenderà a risolversi solo quando verrà rimossa totalmente la patologia di base.

Per il telogen effluvium non è necessario ricorrere ad alcuna terapia.

Alopecia areata

È una variante di alopecia (non cicatriziale) che si manifesta con alopecia circoscritta o diffusa, con uguale frequenza nei due sessi, compare generalmente fra i 5 e i 30 anni di età, spesso con una familiarità, non ha invece predizione di razza. Continua a leggere

Tipi d' alopecia

Per alopecia si intende la mancanza di peli o di capelli in una determinata area di cute che normalmente li possiede (molte volte questo termine viene utilizzato anche per rappresentare un semplice diradamento dei peli), può essere distinta in:

• congenita o acquisita;

• cicatriziale o non cicatriziale;

• circoscritta o diffusa;

• transitoria o permanente.

Prima di proseguire ricordiamo che l’alopecia cicatriziale non è una variante di alopecia, è invece solo l’esito fibrotico di un qualsiasi processo patologico che ha portato alla distruzione del follicolo pilifero.

Riporteremo ora una breve ma efficace trattazione delle principali forme di alopecia, ovvero l’alopecia areata, l’alopecia androgenetica e il telogen effluvium.

Alopecia

Come le penne sono un attributo peculiare degli uccelli, così i peli lo sono per tutti i mammiferi; infatti anche l’uomo è provvisto di peluria, la quale varia a seconda dell’età, della razza e dei fattori genetici. Continua a leggere