trapianto barba foto a

trapianto barba foto b

Trapianto di barba

Una barba che si presenti poco folta, incompleta, a macchie, con asimmetria, meno estesa del voluto, può trovare beneficio nel trapianto con tecnica Micro FUE HD che assicura un risultato del tutto naturale senza alcuna cicatrice. Le unità follicolari devono essere impiantate con una inclinazione molto marcata in maniera tale da perfettamente imitare la barba naturale.

Il trapianto barba micro FUE HD prevede l’impianto di unità follicolari monobulbari. Affinché il trapianto capelli-barba possa essere eseguito è fondamentale che i capelli del paziente presentino un fusto capillare forte e simile a quello della barba.  Non sono invece adatti uomini con capelli troppo sottili e invisibili, simili a peluria.

Cosa succede il giorno del trapianto di barba? Le fasi dell’intervento

Espianto

La tecnica Micro FUE HD proposta dalla Pallaoro consente di trapiantare un considerevole numero di unità follicolari regolando densità e naturalezza del risultato. È possibile che in un’unica seduta vengano impiantate dalle 2000 alle 3000 unità ottenendo così il rinfoltimento desiderato.

A fungere da donatrici sono due aree precise della testa: la zona parietale (quella cioè ai lati posteriori del capo) e la nuca che, per l’occasione, dovranno essere rasate. Con un punch, uno strumento chirurgico di forma circolare e un diametro di appena 0,7 millimetri, il chirurgo estetico espianta una parte di ciascuna unità follicolare con un’azione altamente precisa che consenta di non toccare la parte periferica dell’unità, la quale inviolata, sarà in grado di rigenerare i follicoli prelevati. In questo modo la zona della testa utilizzata come donatrice non subirà alcun danneggiamento e a distanza di poco tempo dall’intervento i capelli ricominceranno a crescere senza che alcuna cicatrice deturpi l’area.

Impianto

A questo punto le unità follicolari devono essere posizionate nella loro nuova sede: il volto. Perché ciò accada è necessario che il chirurgo esegua dei canali, costituiti da microscopici forellini, i quali devono essere disposti e angolati nella maniera più adatta a riprodurre la naturale inclinazione dei peli già esistenti. La densità, cioè il numero di peli e di copertura della barba, verranno decise da paziente e chirurgo e, nella fase di impianto verrà eseguito il disegno stabilito durante il colloquio conoscitivo. Le unità follicolari monobulbo (cioè formate da un solo pelo) verranno impiantate nella prima fila della barba per ricreare la naturalezza dell’attaccatura, mentre quelle pluribulbari (a due o tre peli) saranno sistemate più internamente.

Costi

Come per qualsiasi intervento di chirurgia estetica determinarne il costo senza esaminare il singolo caso è impossibile e soprattutto poco professionale. Le varianti soggettive di un intervento sono troppe e si rischierebbe di fornire al cliente un preventivo che poi potrebbe essere disatteso.

Per questo non deve interessare il costo di un trapianto bensì il costo del proprio trapianto. Per conoscerlo è necessario effettuare una visita medica oppure richiedere una consulenza on-line.

Tuttavia a solo scopo conoscitivo di seguito riportiamo il i prezzi indicativi riguardanti il trapianto di barba:

Costo trapianto barba piccolo: 1500 – 2500

Costo trapianto barba medio: 3000 – 4000

Costo trapianto barba piccolo: 4500 – 5500

Poco folta, a macchie o mancante: la barba che non vorresti

Mai come in questi anni la barba è diventata un accessorio sexy. Protagonista di look maschili che spaziano dallo hippie, al finto trasandato per culminare nella ordinatissima e sensualissima barba di tre giorni, questo elemento può essere indossato a tutte le età. A patto di possederlo.

Mentre i capelli sono presenti, almeno nel primo ventennio di vita, sulla testa di tutti gli esseri umani (fatta eccezione per le persone affette da particolari patologie) per la barba il discorso è diverso perché la sua presenza è tutta una questione genetica. La barba non cade, nessuna alopecia o telogen effluvium, ogni singolo pelo viene deciso dal DNA ed è tale catena a stabilire se sul volto maschile apparirà una barba folta o solo parzialmente formata, una barba non formata o formata a chiazze.

Colmare tale mancanza è oggi possibile.